RSE
A A
Login
login name
password
login
GSE
ITA english
 Media  /  Focus
stampa pdf print send email

Disseminazione: TEDxCNR promosso a pieni voti!

Disseminazione: TEDxCNR promosso a pieni voti!

Lo scorso 8 ottobre, a Roma, RSE ha partecipato a questo evento di comunicazione globale, basato sulla formula dei public speaking. Un’importante occasione per raccontare le nostre attività e per diffondere i risultati della ricerca sul sistema energetico. Ampiamente positivi i riscontri dei ricercatori che erano presenti alla manifestazione.

Può un “18” dare le stesse soddisfazioni di un “30 e lode”? Nel mondo di TEDxCNR sì!
TEDxCNR è un evento di comunicazione globale, basato sulla formula dei public speaking, che lo scorso 8 ottobre a Roma - per la prima volta in Italia - ha coinvolto un ente di ricerca scientifica (il CNR) e i suoi partner. RSE ha scelto di non perdere questa preziosa vetrina e, anzi, ha optato per una presenza di assoluto rilievo cogliendo l’opportunità per presentare le attività e i risultati delle ricerche che sta portando avanti nell’ambito del sistema energetico.
Ebbene, diciotto minuti era la durata massima prevista per ogni intervento in programma. Una sfida nella sfida: essere sintetici, diretti, coinvolgenti; capaci di raccontare e raccontarsi in uno spazio temporale limitato.
La scelta di abbinare il nome di RSE al marchio TED, riconosciuto come sinonimo di creatività, collaborazione e innovazione è stata così sintetizzata da Stefano Besseghini, presidente e amministratore delegato di RSE: “La divulgazione del sapere e la sua disseminazione devono necessariamente trovare nuove modalità e nuovi paradigmi. Abbiamo voluto rendere la ricerca disponibile a tutti e abbiamo dimostrato che comunicare la ricerca in maniera diversificata è possibile e funziona”.
A conferma della valenza bidirezionale di eventi di questo genere, dove il dare e il ricevere spesso tendono a sovrapporsi, i riscontri dei nostri ricercatori presenti all’evento sono stati ampiamente positivi e pieni di entusiasmo. Eccoli sintetizzati... in meno di 18 righe.

“Un nuovo sistema energetico?
Forse gli italiani sono già pronti!”

Sono davanti alla gradinata dell’Auditorium-Palazzo della Musica sotto un cocente sole di ottobre; ho scelto un vestito nero e mi pento. Sarà il surriscaldamento globale? Mi volto verso i pannelli che ho preparato, appunto sul surriscaldamento globale e sulle possibili cure rinnovabili: energia dal sole, dal vento e dalle onde. Aspetto che le persone consumino il loro pranzo tranquillamente prima di proporre loro il breve discorso che ho preparato.
E mi dico: “Ci credo in quello che ho scritto, forse le rinnovabili non saranno la cura finale, ma sicuramente possono far star meglio la Terra e noi con lei, hanno sicuramente impatti ed effetti collaterali, però...”.
Sono assorta e quasi non mi accorgo che i pannelli stanno già lavorando da soli! C’è una coppia che è interessata e fa domande ed esprime pareri, e poi un’altra e poi un singolo - un po’ più timido - che ascolta senza avvicinarsi troppo. Ancora una volta c’è confronto e partecipazione, ancora una volta mi convinco che gli italiani sono pronti per un nuovo sistema energetico, più intelligente e più condiviso.
                                                                                           
                                                                                                                          Laura Serri

“Lo spirito dell’iniziativa
è stato pienamente rispettato”

TED... Non è un orsetto di peluche e neppure un vecchio amico di Oltreoceano, ma un circuito per condividere idee. Lo conosco da qualche anno ed è stata per me un’emozione esserci dentro in prima persona. Ricerca, innovazione e capacità comunicative, quale connubio migliore?
L’energia non è stata direttamente al centro dell’attenzione, ma ha trovato comunque i suoi spazi. Si è affacciata nel talk di Piero Angela così come in alcuni dei successivi. E in pausa pranzo è stato compito nostro raccontarne qualcosa. Nonostante la dura competizione del buffet, l’attenzione di qualcuno è stata attratta. Si parte timidamente, ma la discussione prosegue in modo spontaneo e in pochi minuti si allarga dalla mia mobilità elettrica a varie tematiche energetiche: dal nucleare al biogas. Di energia si sa poco ma si è curiosi.
Alla fine è stata più una chiacchierata che uno speech, ma ha avvicinato le nostre attività e le nostre idee ai non esperti...
Lo spirito TED è stato rispettato! 

                                                                                                                       Filippo Colzi


“Due nuovi slogan
contro il climate change”

In tema di cambiamento climatico - proprio nello spirito della manifestazione TED – la testimonianza di RSE potrebbe essere riassunta in due slogan: ”Wow-Web of Waters” e “40-20-27... ecco il terno vincente”.
L’intensificarsi degli eventi estremi dovuti ai cambiamenti climatici mostra come il rischio idrogeologico del nostro territorio stia aumentando (si pensi al recente disastro di Genova...). L’idea di applicare il principio dei vasi comunicanti tra bacini artificiali, già presenti sul nostro territorio o di nuova costruzione, interconnessi mediante gallerie di collegamento, consentirebbe di compensare gli squilibri spazio-temporali della risorsa acqua. Gli eccessi idrici di alcuni bacini idrografici verrebbero così ridistribuiti sull’intera rete, mitigando il rischio idrogeologico. Nel contempo la risorsa acqua potrebbe essere messa a disposizione di quei territori affetti da siccità. RSE sta proponendo uno studio di fattibilità su scala regionale in Sardegna.
Sempre in tema di climate change, gli obiettivi al 2030 della policy clima-energia europea sono particolarmente sfidanti: ridurre del 40 per cento le emissioni dei gas climalteranti, aumentare del 27 per cento la quota dei consumi finali lordi coperta dalla rinnovabili e ridurre del 30 per cento i consumi grazie all’efficienza energetica. L’analisi di scenario è lo strumento ideale per pianificare e progettare questo nostro futuro, poiché consente di descrivere l’evoluzione del sistema energetico italiano sulla base di assunzioni predefinite. In tale ambito come RSE stiamo fornendo un supporto attivo alle istituzioni, partecipando al tavolo decarbonizzazione coordinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. 

                                                                                                            Antonella Frigerio


Alla scoperta di RSE

TED si è dunque confermato come una grande condivisione di idee, e il milione e mezzo di visualizzazioni sul suo canale Youtube ne sono una concreta riprova.
Anche noi di RSE abbiamo dato il nostro contributo, arricchendo il canale con 10 video dedicati ad alcune delle principali attività in campo energetico, nelle quali siamo più competenti. Attraverso i nostri documentari a TEDxCNR abbiamo raccontato le esperienze più varie: dalla prevenzione dei manicotti di ghiaccio che danneggiano i cavi ad alta e media tensione... al monitoraggio dell’anidride carbonica stoccata nei serbatoi sotto l’oceano.
Lo stand di RSE ha permesso ai visitatori di conoscere parte di ciò che facciamo (attraverso i video, come in un Apple store, circondati da una scenografia riproducente il laboratorio in cui si svolgono le attività di alta tensione), approfondire i temi delle nostre attività (grazie anche alle monografie tematiche in distribuzione allo stand) o sfogliando una panoramica generale della nostra ricerca descritta nelle brochure.

Ne valeva proprio la pena!

Ideas Worth Spreading; idee che vale la pena divulgare. È questo il motto del network mondiale TED che opera ormai da oltre 30 anni con l’obiettivo di avvicinare i protagonisti della ricerca, del pensare e del fare a un pubblico sempre più allargato.
Per dare una misura del peso, delle potenzialità – ma anche della concretezza – di questa organizzazione no-profit vale la pena ricordare che la prima conferenza TED nel remoto 1984 ospitò la presentazione del compact disk Sony e l’anteprima dell’Apple Macintosh!




top