RSE
A A
Login
nome di accesso
password
login
GSE
ITA english

Antonella Frigerio

RSE SpA

via Rubattino, 54

20134 Milano

Contatto email


Profilo

Laureata in ingegneria civile presso il Politecnico di Milano, ha iniziato la sua carriera presso il Centro di Ricerca Idraulica e Strutturale (CRIS) dell’ENEL dove si è occupata di temi riguardanti la modellazione numerica di grandi strutture civili quali: dighe, torri di raffreddamento, opere in calcestruzzo armato. Nel 2002 è passata al CESI nell’ambito della riorganizzazione del settore elettrico nazionale. Passata nel 2006 in RSE, società creata come ramo di azienda di CESI, si è occupata dello sviluppo e applicazione di metodologie innovative di modellazione numerica applicata alle dighe tra le quali si citano: algoritmi di identificazione strutturale, analisi dei fenomeni espansivi del calcestruzzo delle dighe murarie e dei fenomeni fessurativi nelle dighe a volta associati allo sviluppo e smaltimento del calore di idratazione, analisi del danneggiamento delle dighe in calcestruzzo causato dall’impatto di ammassi rocciosi, simulazione del comportamento non lineare delle dighe e di interventi di ripristino strutturale, valutazione del potenziale dei sistemi di pompaggio in Italia.

In RSE ha coordinato diversi progetti per Clienti Terzi tra i quali si citano: lo studio dell’intervento di adeguamento della diga di Beauregard di CVA mediante modelli matematici; la modellazione degli effetti idrodinamici sui cassoni del porto di Rijeka per Grandi Lavori FINCOSIT; le analisi numeriche a supporto della progettazione della nuova diga di Ceppo Morelli di EDISON; la valutazione degli effetti dell’impatto di un ammasso roccioso sulla diga di Cignana e di Place Moulin di CVA; le asseverazione per le condotte forzate degli impianti idroelettrici di Cardano, Lasa e Marlengo di ALPERIA e lo studio degli effetti prodotti da un movimento gravitativo di versante sulla condotta forzata di Perrères di CVA e di possibili interventi di messa in sicurezza.

Dal 2012 al 2019 grazie al coordinamento dei progetti di Ricerca di Sistema, finanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha esteso il proprio campo di competenza:

  • alla valutazione della sicurezza dinamica della rete interconnessa in presenza di incertezze;
  • alla valutazione della resilienza del sistema elettrico a fronte di eventi meteorologici estremi, tenendo conto di azioni di mitigazione attive e passive e di sistemi di previsione e allerta in relazione a specifiche minacce;
  • all’evoluzione e sviluppo della rete di trasmissione per sostenere una pianificazione della rete che tenga opportunamente conto di nuove soluzioni tecnologiche, di sistemi di accumulo e delle interconnessioni con altri Paesi, senza trascurare gli aspetti sociali;
  • allo studio di scenari elettrici, energetici e ambientali necessari per tracciare un percorso di crescita sostenibile per il Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC).

Nel 2015 ha effettuato il collaudo statico e tecnico-amministrativo della nuova sede di RSE a Piacenza, Località Le Mose.

È autore di diverse memorie nell’ambito del settore idroelettrico e di un capitolo del libro “Dam- break Problems, Solutions and Case Studies”, redatto con Guido Mazzà (RSE) e Aldo Marcello (Studio Marcello), WIT PRESS, UK, 2009.

Dal 2006 è iscritta all’Ordine degli Ingegneri della provincia di Milano.

In ambito ITCOLD (Italian Commission on Large Dams) dal 2014 coordina il Gruppo di Lavoro “Comportamento, problemi, ripristino di dighe a gravità alleggerita o a speroni”. Ha collaborato a diversi gruppi di lavoro (“Presidio e vigilanza delle dighe”, “Benefici e problemi associati alla presenza dei serbatoi artificiali sul territorio”) e ha coordinato il sottogruppo “Criteri e metodologie per la valutazione della sicurezza” del gruppo di lavoro sulle “Condotte forzate”. Dal 2014 contribuisce all’organizzazione di eventi nazionali (seminari “Dighe & Territorio” tenutesi a Bolzano, Copanello, Bologna, Rieti e Genova) e internazionali (9th ICOLD European Club Symposium “Sharing experience for safe and sustainable water storage” nel 2013 e 15th ICOLD Benchmark Workshop on Numerical Analysis of Dams nel 2019).